LA SELEZIONE DELLA PIEMONTESE

La selezione della Piemontese viene effettuata sui capi iscritti al Libro Genealogico la cui gestione è affidata all'Anaborapi dal Ministero dell'Agricoltura.

Selezionare significa scegliere cioè individuare i soggetti migliori al fine di rendere le generazioni future più efficienti nelle loro produzioni.

L’obiettivo selettivo della Piemontese è la produzione di animali leggeri alla nascita, dotati di un elevato potenziale di crescita muscolare e di bovine dotate di una buona attitudine al parto, apprezzabile fertilità e con apparato locomotore funzionale.

 

I caratteri selezionati sono di 2 tipi: quelli produttivi, associati alla produzione di carne, e quelli riproduttivi, legati all’andamento dei parti.

Caratteri produttivi:

- Muscolosità: esprime il valore genetico del riproduttore per la conformazione da carne: un incremento della struttura da carne determina migliori rese al macello, carcasse più conformate e un rendimento superiore allo spolpo e in tagli di prima qualità: in definitiva la muscolosità è legata a un aumento del valore commerciale dell’animale. Si basa sulla valutazione lineare effettuata sui soggetti in prova di performance nel Centro Genetico.

- Accrescimento: esprime il potenziale genetico di crescita del riproduttore: l’aumento della velocità di crescita degli esemplari, unito alla loro precoce maturazione commerciale, consente di accorciare il ciclo produttivo all’ingrasso. Le particolari strategie adottate per la selezione di questo carattere permettono anche il miglioramento dell’efficienza di conversione degli alimenti. Si basa sull’incremento giornaliero medio in kg/giorno, calcolato a partire dalle pesate eseguite sul soggetto durante la prova di performance.

Caratteri riproduttivi:

- Facilità di nascita: esprime il valore genetico del riproduttore per quanto riguarda la facilità di nascita della progenie cioè la capacità di nascita del vitello legata al suo peso ed alle sue dimensioni. Si basa sui dati di nascita dei figli dei tori raccolti nelle aziende aderenti al Libro Genealogico. L’indice costituisce lo strumento per individuare i tori da utilizzare per l’accoppiamento con le manze.

- Facilità di parto: esprime il valore genetico del riproduttore per quanto riguarda la facilità di parto delle figlie cioè la capacità di partorire della vacca legata alla conformazione fisica dell’animale: dimensioni del canale pelvico e alla capacità di preparazione al parto. Si basa sui dati di parto delle figlie dei tori.

La particolare conformazione della Piemontese oggi non risulta più associata, come in passato, a difficoltà di parto o difetti sul vitello; grazie a severi criteri selettivi adottati, oggi la situazione può essere considerata del tutto normale: i parti difficili, nelle aziende con un elevato potenziale genetico ed un attento programma selettivo, sono ormai limitati a pochi punti percentuali. 

Deve essere considerata inoltre la correttezza, cioè l’attitudine del riproduttore a originare vitelli esenti da anomalie alla nascita, e limitare la consanguineità tra i riproduttori.

 

Gli strumenti per selezionare la Piemontese si articolano in:

- controlli periodici da parte dei controllori APA che registrano gli eventi riproduttivi;

- valutazioni morfologiche dei riproduttori da parte degli Esperti di Razza;

- prove di performance in Centro Genetico a Carrù (CN) attraverso il rilevamento e le misurazioni dei caratteri produttivi su oltre 200 torelli all’anno allevati in condizioni omogenee.

Tutte le informazioni raccolte sugli animali vengono inserite nella banca dati del Libro Genealogico e servono per calcolare gli indici genetici utili soprattutto per individuare i migliori riproduttori e in particolare i tori da destinare alla Fecondazione Artificiale.

La selezione della Piemontese si basa, oltre all’esperienza e alla grande passione degli allevatori, sul lavoro svolto dall’Anaborapi attraverso la Fecondazione Artificiale che permette di attuare specifici accoppiamenti programmati sulle fattrici in modo da ottenere i migliori risultati possibili.

È possibile infatti scegliere tra una vasta gamma di tori abilitati all’Inseminazione Artificiale in base alle caratteristiche che maggiormente soddisfano le esigenze di ciascun allevatore.

Per maggiori informazioni sulla selezione della Razza Piemontese:  

Anaborapi/Selezione

Per conoscere il Büta Bin, il catalogo dei tori FA: 

Anaborapi/BütaBin

 

 

Consigliati da noi: